martedì 12 settembre 2017

Diciamolo in italiano: un libro e un blog


Vi ricordate quando facevo il Dizionario Itanglese-Italiano? Ora Licia Corbolante mi segnala un nuovo blog, molto ben fatto, che comincia così:

Quel ramo del lago di Como sud coast oriented, tra due catene non-stop di monti tutte curvy, a seconda dell’up-down di quelli, divien quasi a un tratto small-size e a prender un look da fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera overside; e il ponte, che ivi linka le due rive, par che renda ancor più friendly all’occhio questo effetto double face, e segni lo stop del lago e il restart dell’Adda, fino al remake del lago dove le rive, sempre più extralarge, lascian lo spread dell’acqua rallentarsi in un relax di nuovi golfi curvy.

E c'è anche un libro, con la prefazione di Annamaria Testa.

20 commenti:

  1. "il ponte che ivi linka le due rive..." :-D :-D Eccezionale!
    Lo voglio subito. Immediatamente.

    PS Silvia, ma quanto mi mancano i tuoi post?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara, ultimamente vado molto a sbalzi. Niente per settimane e poi tre di seguito!

      Elimina
  2. Geniale! Speriamo che in molti lo leggano e si rendano conto di quanto possono rendersi ridicoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che se ne renderanno mai conto. D'altronde parlare inglese è molto cool ;-)

      Elimina
  3. Interessante e divertente il prologo-monito del blog.
    Pur non nutrendo simpatia per Manzoni, ne convengo che lo scrittore è stato degnissimo ambasciatore della ricchezza della nostra lingue e che questo remake è inquietante. Ops! Ho usato un termine inglese. Non ho scusanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che l'autore, prima di questo, ha scritto un libro che si chiama "Congiuntivo for Dummies"! Nessuno si salva dagli anglicismi!

      Elimina
  4. Ottima segnalazione, grazie mille Silvia :)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Usare l’inglese a tutto spiano è segno di provincialismo. Ci sarebbe da ridere, come nel caso di questo brano, che ironizza sulla questione, se non fosse espressione di un’angosciante sudditanza. Io l’ho sempre trovato, oltre che fastidioso, inquietante. Blog interessante, grazie della segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te, provincialismo e sudditanza sono le parole giuste.

      Elimina
  6. Interessante! Nel mentre ho recuperato la tua rubrica (che ignoravo) :O

    RispondiElimina
  7. Intanto ho scoperto il tuo "Dizionario" che andrò a sfogliare, mi sarà anche molto utile ;)
    Kiss :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho fatto per un po' e poi ho smesso, però credo che renda l'idea.

      Elimina
  8. eh già, ridicoli:)) of course.. di corsa :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facciamo sempre la figura dei cioccolatai (si dice anche da voi)?

      Elimina
  9. Simpatico, solo che, nella mia ignoranza in fatto dinglese, mi sembra che questo brano sia corretto, mentre il problema degli italiani è doppio perché i termini inglesi sono usati a casaccio :(
    Vado a vedere il blog. Ciao Silvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elle, sono contenta che passi a trovarmi :-)

      Elimina